Cerca
Dal
Al
Cosa ne pensi?
Come giudichi il nuovo sistema di valutazione del Personale?
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
SILEONI E DE FILIPPIS: RENZI FUORI GLI ATTRIBUTI
Articolo del 27 luglio 2016

“Prima di ritrovarci con il solito pasticcio all’italiana, vorremmo chiarire alcuni aspetti rispetto alla vicenda MPS, sulla quale continuano a circolare troppe voci. Le soluzioni di mercato che sembrano affacciarsi non possono essere accettate a scatola chiusa e non dando alcuna garanzia, soprattutto per ciò che concerne i livelli occupazionali”.

 

Così Lando Maria Sileoni e Giuliano De Filippis, rispettivamente Segretario Generale e Segretario Nazionale di riferimento del Gruppo MPS della FABI, sono intervenuti sulla vicenda MPS, a pochissimi giorni dai risultati degli stress test, in attesa che emergano novità su come sarà gestito il nodo  dei crediti deteriorati.

 

“È necessario, così come d’altronde è previsto anche dalla legislazione europea, che lo Stato (azionista di maggioranza di MPS) intervenga per solvere la situazione una volta per tutte, senza tanti calcoli di carattere politico-partitico”, hanno sottolineato i Segretari.

 

“Gli unici che finora hanno pagato per colpe altrui sono i dipendenti e noi non siamo assolutamente disponibili ad andare avanti con questa logica. Pertanto auspichiamo che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi dimostri coraggio e lungimiranza anche in questa situazione, come ha già fatto in passato nelle circostanze più complicate”, hanno concluso Sileoni e De Filippis.

 

Roma 26/07/2016

Condividi articolo